Chiacchierando di gusto

Viticoltura di montagna: ecco la nuova cantina di Flavio PrÓ a Cellore di Illasi

17/03/2010

Flavio Prà, nella foto  di Giò Martorana

Rispetto del territorio e semplicità architettoniche. A settembre nasce il cuore de I Campi di Flavio Prà.

Sarà a Cellore di Illasi il cuore del progetto I Campi di Flavio Prà. Una bellissima cantina che sorgerà in mezzo alle vigne di proprietà e che racconterà i territori scelti con cura maniacale per la prosuzione dei grandi vini aziendali.

"Ho cercato di proporre un modello architettonico semplice e sono stato confortato dall'aiuto e dai consigli del bravo Marco Mosconi, geometra e produttore amico". Falvio Prà è orgoglioso della scelta di queste terre così prestigiose per insediare il suo sogno. "Cellore è la sintesi della mia idea di vino. Un territorio fantastico per la produzione di vini cha lasciano il segno e che massima espressione alle uve tipiche della Valpolicella". Ma la cantina di Flavio ha un punto di osservazione anche sul mito, quel vigneto Campo Marna 500 (*) da cui si produce uno dei più interessanti amaroni degli ultimi anni. "Si Campo Marna ci guarda dall'alto e per me è sempre un'emozione vedere quelle vigne anche dalla vallata! E' il vigneto di cui vado più orgoglioso, il più intrepido, eroico ma alla fine il più stimolante! Dalla torretta della nuova cantina si potranno osservare i vari campi che compongono i vini della linea Valpolicella. Le vigne dei campi lunghi del Valpolicella Superiore Campo Prognare, il mitico costone del Campo Marna 500, e si potranno intravedere anche le dolci colline vulcaniche a est della vallata da cui provengono le uve Garganeghe del Campo Vulcano".
La cantina sarà operativa per la vendemmia 2010 e la vinificazione di tutti i prodotti sarà concentrata lì. Uno sforzo molto grande per Flavio ma allo stesso un traguardo cercato fortemente. E il sorriso di Flavio regala l'emozione di chi finalmente ce l'ha fatta!


(*)Campo Marna 500 conquista il Giappone

Un grande successo di critica e di consumi quello dell'Amarone Campo Marna 500 di Flavio Prà.
Il Giappone decreta il prodotto della collina di Mezzane di Sopra come uno dei più apprezzati vini italiani dell'ultimo anno.
Flavio Prà conferma che le richieste dal Sol Levante da parte di negozi specializzati di lusso stanno diventando ogni giorno sempre più pressanti.
Sappiamo però che Campo Marna 500 è un vino di pregio assoluto e prodotto in piccole quantità anche se da quest'anno si arriverà a circa 1000 bottiglie prodotte.
Campo Marna 500, nasce dalle più alte vigne della denominazione nel Comune di Mezzane, terreni bianchi marnosi e ricchi di minerali. Esposizione a sud con una ventilazione costante dai Monti Lessini. Un vino di altura da un vigneto a guyot con altitudine media di 500 metri appunto ma con punte di 580 metri.
Campo Marna 500 è un progetto di viticoltura di montagna che Flavio Prà ha inteso sviluppare per ottenere uno dei più interessanti Amaroni della Valpolicella Orientale.

Per il secondo anno consecutivo Flavio Prà e l'azienda I Campi saranno presenti a Vinitaly. Dopo il debutto dello scorso anno e il successo di presenze ottenute allo stand, la scelta di Flavio vuole offrire a tutti la possibilità di incontrarlo e degustare i prodotti per cogliere la sua idea di vino d'altura e la pregevolezza del progetto I Campi. Lo troverete al padiglione 4 Stand A7. Non mancate! In anteprima il Soave Campo Vulcano 2009.