Eventi

E IN ARRIVO IL 10 PEPERONCINO JAZZ FESTIVAL

27/06/2011

Come accade da dieci anni a questa parte, anche l’estate 2011 in Calabria sarà all’insegna del PEPERONCINO JAZZ FESTIVAL, evento che coniuga grande musica, gastronomia e cultura sotto il segno di uno dei simboli della regione (il peperoncino!) e che, oltre a rappresentare uno dei più importanti eventi culturali e turistici del territorio calabrese, è ormai costantemente annoverato tra i festival jazz più caratteristici e rinomati e d’Italia (come dimostrano il 5° posto conquistato nei JAZZIT AWARD 2010, la nomination al Festival of Festivals nella categoria “Miglior Catalogo” e la ricchissima rassegna stampa nazionale delle scorse edizioni).

In programma dall’8 luglio all’8 settembre nelle più belle località della Calabria (una trentina i paesi coinvolti), l’evento, organizzato dall’Associazione culturale Pìcanto con il contributo dell’Assessorato alla Cultura della Regione Calabria - Fondi Europei POR CALABRIA FESR 2007/2013 Asse V Linea di intervento 5.2.3.1. - della Provincia di Cosenza, degli enti Parco Nazionale del Pollino e Parco Nazionale della Sila, di circa 30 amministrazioni comunali, di C.C.I.A.A. e Confindustria Cosenza, AGIS e ANEC Calabria e con l’Alto Patrocinio della Reale Ambasciata di Norvegia, anche quest’anno verrà riproposto nella formula organizzativa della rassegna itinerante e, nel passaggio dallo Jonio al Tirreno cosentino, farà tappa nei più importanti centri cittadini (come Cosenza, Rende, Rossano, Castrovillari e Corigliano) e nelle più rinomate località turistiche del territorio (tra cui Scalea, Diamante, Belvedere, Cetraro, Terme Luigiane, Amantea, Sibari, Villapiana, Altomonte ecc.), coinvolgendo, altresì, il territorio dei due parchi nazionali che gravitano nella provincia di Cosenza: quello del Pollino (Morano Calabro, Laino Borgo, Mormanno ecc.) e la Sila (Camigliatello, Lorica).

Assoluta novità di quest’anno, l’inserimento nella programmazione del festival della prima edizione del “Calabria Jazz”, una “cinque giorni” che in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia vedrà come protagonisti i migliori rappresentanti del jazz italiano, con il coinvolgimento in aggiunta alla provincia di Cosenza, delle altre quattro province calabresi, con tappe anche a Taverna (CZ), Vibo Valentia, Crotone e Bagnara Calabra (RC).

Ricchissimo il cartellone allestito dal direttore artistico Sergio Gimigliano in occasione di questo 10° anniversario del festival musicale più piccante d’Italia, che prevede oltre 40 concerti nell’arco di due mesi di programmazione e che vedrà esibirsi, tra gli altri, il sassofonista RAVI COLTRANE (figlio della leggenda della storia del Jazz, John Coltrane), l’eclettico chitarrista JOHN SCOFIELD - che si esibirà con il suo nuovo quartetto di cui fanno parte MULGREW MILLER, SCOTT COLLEY e BILL STEWART - lo storico contrabbassista di Bill Evans, EDDIE GOMEZ (che in trio con SALVATORE BONAFEDE e JOE LA BARBERA proporrà il progetto “We Love La Faro”), il formidabile trombettista JEREMY PELT e i migliori pianisti italiani - da STEFANO BOLLANI (vincitore nella categoria “Musicista dell’anno” nel referendum indetto dalla rivista Musica Jazz per l’anno 2010) a DANILO REA (che, designato dallo stesso referendum come “Pianista dell’anno”, si esibirà due volte il Piano Solo proponendo i progetti “Lirico” e “Tributo a Fabrizio De Andrè” e una volta in duo con ENRICO RAVA), passando per DADO MORONI e GIOVANNI GUIDI (che salirà sul palco con il trombonista GIANLUCA PETRELLA).

Sui vari palchi del festival, saliranno, tra gli altri, anche JOHN PATITUCCI (vera e propria leggenda del basso elettrico, al quale, nel corso del festival verrà conferita la Cittadinanza Onoraria da parte del comune calabrese da cui discende la sua famiglia: Torano Castello), il trio del pianista KENNY WERNER, gli scatenati THE BAD PLUS, il super trio FLY (MARK TURNER, LARRY GRENADIER e JEFF BALLARD), il chitarrista brasiliano IRIO DE PAULA, la nuova voce del jazz italiano, DANIELA D’ERCOLE, il mitico crooner NICK THE NIGHTFLY e i pluripremiati ROBERTO GATTO, PAOLO DAMIANI e FRANCESCO BEARZATTI.

Dopo il successo dello scorso anno, inoltre, nell’ultima settimana di luglio il Peperoncino Jazz Festival approderà nuovamente nel cuore del Parco Nazionale della Sila per una “tre giorni” interamente ispirata dalle sonorità nordiche e realizzata con l’Alto Patrocinio dalla REALE AMBASCIATA DI NORVEGIA (terra con la quale si è inteso realizzare un ideale gemellaggio musicale e culturale oltre ché territoriale).

Nel corso delle tre giornate, che verranno ospitate in location di incredibile fascino naturalistico quali la Riserva Naturale dei Giganti del Fallistro, la sede dell’Ente Parco sul Lago Arvo e il Centro Visita Cupone, alla presenza dell’Ambasciatore Einar M. Bull e della responsabile dell’Ufficio Culturale dell’Ambasciata, Else L’Orange, all’ora del tramonto si leveranno nell’aria le magiche note di alcuni dei maggiori protagonisti della scena jazzistica norvegese, come l’immaginifico sassofonista TORE BRUNBORG, la giovane cantante MARI KVIEN BRUNVOLL (entrambi impegnati nei loro “Solo Concert”) e l’affascinante trio del pianista DAG ARNESEN, che proporrà il progetto “Norwegian Song”.

L’evento, che anche quest’anno conterrà nel suo programma una serata di beneficenza all’insegna della musica leggera a cura della Fondazione Lilli (che molto presumibilmente avrà come protagonista VINICIO CAPOSSELA), ospiterà, inoltre, grandi nomi del teatro, primo fra tutti LEONARDO GAMBARDELLA - che nel corso del festival proporrà un tributo in musica e parole all’indimenticabile Duke Ellington e il progetto “Let’s get Lost, A Tribute to Chet Baker” (entrambe produzioni originali del PJF) - e grandi firme del giornalismo musicale.

Come da tradizione, poi, il Peperoncino Jazz Festival si svolgerà in stretta collaborazione con la prestigiosa label PICANTO RECORDS.

Nell’arco dei due mesi di programmazione in cui la rassegna toccherà in lungo e in largo il Cosentino, infatti, verranno presentate in ANTEPRIMA NAZIONALE le ultime quattro produzioni discografiche dell’etichetta calabrese: “Soffice”, progetto a firma del trombettista LUCA AQUINO e del pianista e cantante ROBERTO CHERILLO, il nuovo lavoro del pianista FRANCESCO SCARAMUZZINO con ospite il chitarrista PIETRO CONDORELLI (“Changes of Direction”), il secondo cd degli OMPARTY capitanati dal multipercussionista LEON PANTAREI con ospite LUTTE BERG (“Petra Janca”) e “The Cole Porter Songbook”, splendido tributo al grande compositore statunitense a firma di DANIELE SCANNAPIECO e del giovane talento italiano WALTER RICCI.

Come sempre, inoltre, nell’arco della rassegna sarà dato ampio spazio ai migliori musicisti calabresi: dai MAS EN TANGO al duo formato da VERDIANA e MASSIMO GARRITANO; dalle formazioni capitanate dal pianista UMBERTO NAPOLITANO (che avrà come ospite ERIC DANIEL) e dal cantante LUIGI NEGRONI (in cui milita anche il chitarrista ROY PANEBIANCO), al quartetto BALKANICA di DANILO BLAIOTTA con ospite ACHILLE SUCCI; per finire alla coinvolgente marchin’ band dei TAKABUM.  

In occasione di ogni singolo concerto in cartellone la musica è messa in dialogo con location di grandissimo fascino paesaggistico (vedi location in Sila) o storico-artistico (dal Teatro dei Ruderi di Cirella al Parco Archeologico di Sibari; dai chiostri di Palazzo San Bernardino a Rossano, del Protoconvento di Castrovillari e del Convento Domenicano di Altomonte al Parco del Santuario delle Cappelle a Laino B.; dal Museo del Cedro di S. Maria del Cedro alle Terme Luigiane; dal giardino di Palazzo del Trono a Cetraro, fino al Castello di Corigliano; nonché suggestivi scorci dei centri storici di paesi come, ad es., Vibo Valentia, Rende, Scalea, Torano C., Aiello Calabro, Tortora, Belvedere ecc.), con allestimenti cuciti su misura sui luoghi e sugli artisti in programma, per donare al pubblico un'atmosfera magica e irripetibile.

Si tratta, dunque, di un festival in movimento, che asseconda il gusto della scoperta e del sublime, per raccontare i luoghi di grande interesse con episodi concertistici d’eccellenza, trasformando ogni singolo evento in un’occasione di viaggio, di interesse culturale oltre che di musica jazz.

Ogni singolo evento concertistico, inoltre, viene trasformato anche in un’occasione di “piacere dei cinquesensi” e in un’occasione per una più congiunta promozione turistica e agro-alimentare del territorio, in quanto il Peperoncino Jazz Festival si caratterizza anche per le degustazioni di prodotti tipici calabresi di grande prestigio (si segnalano le degustazioni dei migliori vini calabresi a cura dei Sommelier della FISAR di Cosenza, le degustazioni realizzate in collaborazione con l’ANAG e con il Consorzio Del Cedro Di Calabria, oltre a quelle di prodotti quali le liquirizie Amarelli, i distillati Caffo i salumi Dodaro, l’olio Papaleo, il caffè Marago ecc.).

Come da tradizione, infine, anche quest’anno la manifestazione non si esaurirà con i grandi concerti serali arricchiti dalle degustazioni, ma si caratterizzerà anche per tutta una serie di eventi correlati: dalle mostre di fotografia e d’arte (che saranno itineranti e verranno allestite nelle location in cui si svolgeranno i concerti) agli “Aperitivi in Jazz”; dagli “After Midnight” in programma nei jazz club fino ai corsi di Guida all’Ascolto e ai Workshop musicali.