Notizie e Recensioni

UNA MAISON DíH‘TE NEL LUBERON

di Leonardo Felician

11/01/2018

foto



A pochi passi da Lourmarin, ma serve la macchina perché è in aperta campagna, la Maison Collongue è il sogno realizzato di un architetto francese originario della Normandia che ha lavorato a lungo a Parigi e poi ha deciso di trasferirsi al sud . E’ una casa di campagna tipica di questa regione nel cuore della Provenza chiamata Luberon dal nome della catena di colline che la taglia a metà; per meglio dire era una fattoria formata da tre edifici risalenti al ‘600 con ampliamenti successivi, interamente rifatta con dovizia di investimenti per preservare il fascino antico con tutte le comodità moderne. Ne sono venute fuori cinque grandi stanze per ospiti, più quelle del proprietario Guillaume Toutain e dei suoi familiari, nonché tre ampi spazi comuni adibiti a salotto e table d’hôte per la colazione con prodotti biologici o per sedersi a leggere, sorseggiare qualcosa e scambiare quattro parole in amicizia. D’estate questo Bed&Breakfast con piscina e ettari di terra a disposizione è sempre pieno con molti turisti stranieri che scoprono il suo indirizzo su internet, ma l’occupazione è buona durante tutto l’anno.


Nel cuore della Provenza il Luberon è terra di castelli e i villaggi arroccati, da conoscere per i suoi colori, sapori, profumi ed essenze che cambiano a seconda della stagione e permettono di godere appieno di questa regione in tutti i momenti dell’anno, ancor meglio fuori dall’alta stagione. I centri principali sono Roussilon, Coustellet, la splendida Gordes abbarbicata sulla cima di un’alta collina e Cavaillon, già una cittadina, dove si visita l’Hotel d’Agar, un palazzo privato del XVII secolo con una stupefacente collezione di opere d’arte e di curiosità di tutti tempi.
 
Con le sue venti gallerie d’arte, le sue chiese e il primo castello rinascimentale costruito in Provenza, Lourmarin  è un paesino di mille abitanti che da decenni ispira artisti e scrittori. Proprio qui a Lourmarin che amava moltissimo prese casa Albert Camus investendo il denaro guadagnato con il premio Nobel per la letteratura: nel locale cimitero è sepolto dopo l’incidente stradale che portò via il grande scrittore francese nel 1960.
 
Info
www.luberoncoeurdeprovence.com
www.maisoncollongue.com
 
 
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto